A2: Sassuolo crolla in Trentino, l'Itas riesce a spuntarla al quarto set

A2: Sassuolo crolla in Trentino, l'Itas riesce a spuntarla al quarto set

Sesta giornata di campionato amara per la BSC Materials Sassuolo, che sul campo della corazzata Itas Trentino cede 3-1. Il primo set è tutto targato Trento: le padrone di casa fanno la voce grossa al servizio (6 ace) e a muro (3) mentre Sassuolo soffre sia in ricezione che in attacco. Trento ne approfitta e chiude 25-15. Il secondo set sembra una fotocopia del precedente, ma a parti invertite: 4 ace per Sassuolo, che cresce sia in ricezione che in attacco. Trento soffre e sul +11 (10-21) tutto sembra ormai fatto per la BSC. Trento però risorge dalle sue ceneri ed accorcia fino al 19-23: il finale è da brividi, con l’Itas che annulla due palle set prima del 21-25 che consente a Sassuolo il pareggio. Il terzo set nasce sotto il segno dell’equilibrio e prosegue così fino alla metà del parziale, quando Trento mette la testa avanti 15-12. Pistolesi firma il -1 (19-18) prima dell’assolo finale di Meli – in per Fondriest – che vale il 25-20. Il quarto set è una replica del primo, con Trento che picchia forte al servizio (5 ace) e in attacco mentre Sassuolo soffre sia in ricezione che in attacco. Coach Venco cerca soluzioni in panchina, ma alla fine sono le padrone di casa a festeggiare. Nessuna novità nel 6+1 sassolese: Scacchetti in cabina di regia, Busolini opposto, al centro Manfredini e Civitico, in posto quattro Pomili e Pistolesi. Il libero è Pelloni. Dall’altra parte della rete, Coach Saja scende in campo con Bonelli al palleggio, Dehoong opposto, Fondriest e Moretto al centro, in posto quattro Mason e Michieletto. Il libero è Parlangeli.

Primo set. Avvio in salita per la BSC: tre ace diretti Michieletto e Trento trova subito il 5-0. Il time out di Coach Venco è provvidenziale, ma Trento trova ancora gioie al servizio con Bonelli (8-3). Sassuolo ci prova con Pistolesi (8-5), ma le padrone di casa fanno la voce grossa anche a muro con Fondriest e Coach Venco è costretto a chiamare nuovamente time out (11-5). La BSC ci prova con Manfredini (13-7) poi Pomili trova il muro del 14-10. Un fallo nel campo Trentino vale il -3 sassolese ed il primo time out per Coach Saja (14-11). Pistolesi tiene a contatto le sue (17-14), ma Trento scappa di nuovo e Coach Venco cerca soluzioni nella sua panchina con Dapic e Masciullo in per Scacchetti e Busolini (20-15), Vittorini per Pomili, Fornari per Manfredini (22-15). Il finale è tutto un monologo trentino, fino all’ace finale di Moretto (25-15).

Secondo set. Parte decisamente meglio Sassuolo ed allunga 0-3 con il muro di Pomili. Manfredini pizzica la riga dei nove metri per l’1-5 poi due muri consecutivi consentono a Trento di accorciare (3-5). La BSC però non si scompone ed allunga ancora con Pomili per il +6 (3-9). Sassuolo è brava a gestire il vantaggio (7-13) e sul mani out di Manfredini del 7-15 Coach Saja ferma di nuovo il gioco. Il turno al servizio di Busolini regala gioie alla BSC, che allunga ancora 7-18. Manfredini ci mette la firma sia in attacco sia dai nove metri (10-21), poi Trento tenta la rimonta con Mason e Dehoog (17-23) e Coach Venco ferma immediatamente il gioco. Trento però non si scompone ed accorcia a -4 (19-23). Il finale è da brivido, con Trento che annulla due palle set prima del servizio out di Moretto che regala a Sassuolo il 21-25.

Terzo set. L’avvio di terzo set è equilibrato (4-4), poi Trento prova a mettere la testa avanti (8-6) ma Sassuolo non si scompone e riporta tutto in parità con Manfredini (8-8). Le padrone di casa ritrovano il +2 (11-9), prima del nuovo pareggio (11-11). Trento ci riprova con Mason (14-12) poi sul muro che vale il +3 trentino, Coach Venco ferma il gioco (15-12). Mason firma l’ace profondo del 17-13 e di nuovo la panchina sassolese chiama time out. Sassuolo ci prova con Manfredini e poi con Pistolesi dai nove metri e di nuovo con Manfredini per il rigore del 19-18. Tre belle giocate di Meli valgono il nuovo allungo delle padrone di casa (22-18): la centrale trentina firma anche l’ace del 24-19 prima del Manu out di Dehoog del 25-20.

Quarto set. Tenta subito l’allungo Trento con Meli (4-2), poi sul 6-3 Coach Venco ferma subito il gioco. Trento però non si scompone e con Michieletto al servizio allunga a +5 (8-3). Pistolesi chiude uno scambio infinito ed è 9-6. Allunga ancora l’Itas (11-7), poi Meli piazza due ace ed è +6 per le padrone di casa (13-7). Trento continua a picchiare forte al servizio con Bonelli – due ace per lei- e Michieletto firma il diagonale del 17-8. Dehoog attacca in mezzo al muro per il 20-11, poi Bonelli si mette in proprio per il 22-12. Il muro di Meli su Pomili vale il 24-13: Dapic annulla, poi l’errore al servizio di Bondavalli regala a Trento il 25-14 che vale il 3-1 finale. Il tabellino del match:

ITAS TRENTINO-BSC MATERIALS SASSUOLO 3-1 (25-15, 21-25, 25-20, 25-14)

TRENTINO: Meli 11, Michieletto A 1, Bisio, Joly, Dehoog 17, Parlangeli, Stocco, Libardi, Bonelli 5, Fondriest 5, Michieletto F 13, Serafin, Mason 14, Moretto 9. All. Saja

SASSUOLO: Civitico 3, Pomili 16, Bastardi, Pistolesi 8, Busolini 5, Fornari, Manfredini 15, Bondavalli, Scacchetti 2, Vittorini 1, Dhimitriadhi, Masciullo, Pelloni, Dapic 2. All. Vengo

source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code