"Bla Bla – Festival dell'infanzia", al via la terza edizione

"Bla Bla – Festival dell'infanzia", al via la terza edizione


In arrivo la terza edizione di “Bla Bla – Festival dell’infanzia”, promosso da Asp e Unione terre di Castelli, nell’intento di essere all’ascolto dei bisogni della Comunità e nell’attenta osservazione dei processi di cambiamento. Si tratta di un’iniziativa che pone al centro dell’attenzione l’infanzia e la comunità educante, che si svolgerà da venerdì 18 novembre a domenica 20 novembre, formando un’anteprima di quello che sarà l’appuntamento del 2023.


Come sottolinea Giovanni Galli, sindaco di Marano e assessore alle politiche scolastiche dell’Unione terre di Castelli “abbiamo iniziato questo festival proprio durante la pandemia comprendendo la necessità di rimettere al centro l’infanzia per un Paese che non rinuncia ad essere a trazione anteriore. Replicato lo scorso anno, ci lasciamo alle spalle due edizioni con numeri sorprendenti che rafforzano in noi l’importanza di proseguire e ampliare questo percorso”.


“Non a caso – prosegue Galli – l’edizione di quest’anno si fa in due, seguendo idealmente l’anno educativo si svolgerà a novembre 2022 e ad aprile 2023. Un festival diffuso, che porta i bambini, le famiglie e gli operatori del settore, ad esplorare e sperimentare nuove visioni e approcci educativi. Vincere le sfide che la crescita porta con sé con le scoperte e non certo con le paure. Un messaggio potente e ponte che dall’infanzia si propaga fino all’età adulta”.


Il 18 novembre il pre-Blabla Festival aprirà in modalità da remoto, con ospiti istituzionali, esperti di pedagogia montessoriana e con la professoressa Silvia Demozzi, dell’Università di Bologna per un approfondimento sul suo ultimo libro, in corso di pubblicazione, riguardante l’infanzia e le domande esistenziali.


Il 19 novembre, alle ore 11.00, alla scuola dell’infanzia “Sorelle Rosa e Carolina Agazzi” a Castelnuovo Rangone, si terrà l’inaugurazione della nuova sezione montessoriana del nido Azzurro con Massimo Paradisi, Sindaco di Castelnuovo e alle ore 16.00, invece, al Teatro “La Venere” di Savignano, incontreremo il professore Stefano Zecchi, con cui rifletteremo sul ruolo dell’amore nell’educazione. Infine, alle ore 18.00, al Teatro Comunale “Chiara Bosi” a Marano sul Panaro, si terrà lo spettacolo teatrale di Claudio Milani “I racconti di gloria”, racconti e animazioni per bambini dai 3 agli 8 anni.




Per Federica Gàzzoli, pedagogista dell’Unione terre di Castelli e Asp “l’approfondimento di quest’anno sarà all’insegna dell’innovazione educativa. Attraverso la pluralità dei laboratori didattici intrapresi durante l’anno educativo abbiamo esploso gli aspetti cognitivi, affettivi e relazionali: sentire l’inglese, play therapy, outdoor education, educazione digitale, pet therapy, approccio Montessori, per citarne alcuni. Ma non solo. Avere una visione educativa integrata dove la crescita armonica dei bambini non è suddivisa tra nido e infanzia ma si proietta in una dimensione continuativa 0-6. La lente è dunque quella di mettere al centro i bambini oltre le barriere fisiche e di apprendimento. Per tutto questo l’edizione di quest’anno sarà intitolata ‘Esplorando la meraviglia’, Un viaggio oltre i rassicuranti ma talvolta ingabbianti confini è la vera sfida non solo dell’infanzia”.









source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code