Inquinamento atmosferico e cambiamento climatico. A Giurisprudenza un momento di studio con il Dr. Cristofanelli del CNR

Inquinamento atmosferico e cambiamento climatico. A Giurisprudenza un momento di studio con il Dr. Cristofanelli del CNR

Si terrà martedì 15 novembre, a partire dalle 8.30, presso il Dipartimento di Giurisprudenza Unimore (Aula P, Via San Geminiano 3, Modena), il seminario dal titolo “Inquinamento atmosferico e cambiamento climatico: iniziative Europee per il monitoraggio e la verifica delle emissioni di gas serra”.

Il momento di studio, organizzato dalla Prof. Mariacristina Santini nell’ambito del  Corso di Diritto Urbanistico e dell’Ambiente, vedrà come relatore il Dr. Paolo Cristofanelli, Primo ricercatore presso L’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR di Bologna e Responsabile delle osservazioni di gas serra presso il sito atmosferico ICOS del Monte Cimone.

“I dati raccolti dai programmi di monitoraggio globali – spiega il Dr. Cristofanelli -, mostrano che i ratei di crescita dei principali gas serra continuano ad aumentare. L’obiettivo di mantenere il riscaldamento globale del pianeta al di sotto dei +1,5 C si avvia ad essere disatteso. Anche l’obiettivo dei +2 C sembra estremamente ambizioso senza azioni davvero efficaci da parte dei Paesi del mondo. Programmi di monitoraggio a scala globale e regionale , come ICOS (l’infrastruttura europea per l’osservazione integrata del ciclo del carbonio), rappresentano fonti di dati utili per monitorare, verificare ed eventualmente correggere le misure di riduzione delle emissioni di clima-alteranti.”

Paolo Cristofanelli, laureato in fisica e dottore di ricerca in Scienze Ambientali, è primo ricercatore presso l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR (Bologna). Le sue ricerche, svolte nell’ambito di progetti nazionali ed internazionali, sono state principalmente legate allo studio della variabilità della composizione dell’atmosfera in aree remote (regioni montane, Himalaya, Antartide) con una particolare attenzione al ruolo dei processi di trasporto in atmosfera.

Attualmente è impegnato nello studio della variabilità su breve e lungo termine di gas clima-alteranti, è responsabile delle osservazioni di gas serra presso il sito atmosferico ICOS di Monte Cimone e svolge il ruolo di chairperson della Monitoring Syation Assembly delle stazioni atmosferiche della infrastruttura di ricerca Europea ICOS (Integrated Carbon Observation System).

Il seminario è aperto alla cittadinanza e a quanti e quante siano interessati a partecipare

Per informazioni mariacristina.santini@unimore.it

source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code