"La città in gioco", una settimana di eventi a Modena per la Giornata dell'Infanzia

"La città in gioco", una settimana di eventi a Modena per la Giornata dell'Infanzia

La Giornata dell’Infanzia e dell’adolescenza, che si celebra il 20 novembre offre a istituzioni e cittadinanza modenesi un’opportunità in più per riflettere sul tema e ai bambini della città tante nuove occasioni di gioco in scuole, nidi e servizi integrativi della città.


Si chiama appunto “La città in gioco” il calendario promosso per l’occasione da Comune di Modena, Unicef e Modena Zerosei: “Mettiamo il gioco al centro delle iniziative aperte a bambini e famiglie del sistema integrato 0/6 in tanti e diversi luoghi della città – afferma l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi – perché il gioco è un diritto di tutti i bambini e le bambine. È fondamentale per la loro crescita; giocando infatti il bambino si diverte, impara a relazionarsi agli altri e sviluppa nuove competenze cognitive, socio-affettive e comportamentali”.


Alle attività in programma dal 17 al 24 novembre nel calendario di “La città in gioco”, messo a punto da Memo e dal Settore Servizi educativi, si aggiungono quelle che scuole e nidi d’infanzia organizzano in autonomia nell’ambito dell’attività educativa o didattica sul significato delle parole della Convenzione per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. La Convenzione, adottata dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1989 e ratificata da 196 Paesi, è il primo trattato sui diritti dei minorenni a essere vincolante e incorpora tutte le fattispecie dei diritti umani, inclusi quelli civili, culturali, economici, politici e sociali. Prevede inoltre che gli Stati che l’hanno ratificata si impegnino a far conoscere i principi e le disposizioni in essa contenuti sia agli adulti che ai bambini e affida all’Unicef, alle Agenzie specializzate e agli altri organi delle Nazioni Unite il compito di promuovere l’effettiva ed efficace applicazione.


Parole e idee, pensieri e progetti di pace che il 21 novembre gli alunni di due scuole primarie della città, accompagnati dai delegati Unicef di Modena, porteranno in Municipio incontrando il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e l’assessora Grazia Baracchi. E già giovedì 17 novembre il Consiglio comunale dedicherà un momento di riflessione comune ai diritti dell’infanzia, mentre martedì 22 novembre i bambini della scuola d’infanzia Anderlini saranno in piazza Grande per cantare e affidare al primo cittadino le barchette con le loro riflessioni sui diritti dei bambini.


Il programma


“La città in gioco” prende il via venerdì 18 novembre alle 9.30 presso il Parco della Polivalente di San Damaso con una giornata di giochi e letture in collaborazione con il Punto Lettura San Damaso, a cura delle scuole d’infanzia San Damaso e Mamitù per i bambini frequentanti.


Sabato 19 novembre dalle 15 presso il Multicentro Educativo Sergio Neri Memo di viale Jacopo Barozzi 172 c’è “Musica per i diritti”, laboratorio musicale a cura di Stefano Fiorini per bambini dai 5 ai 10 anni (iscrizione tramite il form https://forms.office.com/r/gxeZqyZ3xA). Durante i laboratori la biblioteca di Memo sarà aperta con un’esposizione di libri a tema.


Sabato 19 e domenica 20 novembre Il Nido Parco XXII Aprile di via Teglio 35 festeggia i 40 anni con laboratori per bambini e la mostra a cura di Angela Verrini e Marilena Galli “Nelle pieghe della storia” per raccontare i 40 anni del servizio. La mostra resta aperta dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 e da martedì 22 sarà possibile vederla allestita nei locali del Memo. Inoltre, sabato alle 10, sempre presso il nido Parco XXII Aprile si svolge “Nel parco dei diritti”, ad ingresso libero, laboratorio creativo e lettura animata a cura di Noemi Piccinelli e delle educatrici del nido.


Lunedì 21 novembre, sarà quindi la volta di “Noi costruttori di pace”: il progetto a cura delle scuole primarie Palestrina e Saliceto Panaro dell’IC4 di Modena, in collaborazione con Unicef Modena, viene presentato alle 10 al sindaco presso Palazzo Comunale e alle 12 in Prefettura alla prefetta Alessandra Camporota.


Lo stesso giorno dalle 16,30 al Pronto Nido di via Ettore Orlandi 28 si svolgono diversi laboratori per bambini da 0 a 5 anni: “Diritto agli odori e all’uso dei sensi” (0-12 mesi), “Diritto allo stupore e alla meraviglia” (1-2 anni), “Diritto a sporcarsi e all’utilizzo delle mani” (2-5 anni). Per partecipare occorre prenotare indicando nome, cognome ed età del bambino (tramite email: prontonido@tiscali.it o Whatsapp: 3703647876).


Martedì 22 novembre alle 17 presso il Nido la Carovana 2 e la Scuola d’infanzia Boschetti 2, in via Piccinini 20, è in programma “Un mondo a colori”, laboratorio di lettura per bambini da 2 a 5 anni e genitori; a seguire attività pittorica per i più piccoli e costruzione di un gioco da esplorare con la luce per i più grandicelli (per prenotazioni: mariangela.blanco@scuolacarovana.it specificando età e nome).


Mercoledì 23 novembre alle ore 16.30 al Nido la Carovana 1 e Scuola dell’infanzia Boschetti 1, in via Anderlini 5, appuntamento con “Ognuno di noi ha qualcosa di importante”, laboratorio di lettura per bambini da 1 a 5 anni e genitori; a seguire attività di pittura (per prenotazioni: chiara.almiranti@scuolacarovana.it).


Mercoledì 23 novembre alle 16.30 al Nido San Paolo, nel Cortile del Leccio, a ingresso libero, è di scena la lettura del libro di Mauro Evangelista “Saremo Alberi”, a cura delle educatrici del nido.




Infine, dal 20 al 24 novembre presso i servizi integrativi Polo Barchetta, Polo Triva, Momo e Ludoteca Strapapera si svolgeranno laboratori, spettacoli e attività creative per la fascia d’età 0-6 con iniziative aperte alla cittadinanza. Per il programma completo e aggiornato si può consultare la pagina Internet www.comune.modena.it/servizi/educazione-e-formazione/insieme-rete-dei-servizi-integrativi.









source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code