Modena diventa un brand: ecco il nuovo concept store in pieno centro

Modena diventa un brand: ecco il nuovo concept store in pieno centro

Accanto alla Ghirlandina, c’è una vetrina ricca di oggetti simbolici e noti in tutto il mondo: tortellini, bolidi di corsa, figurine di calciatori.  È lo shop che prima non c’era e, soprattutto, non è solo un negozio: MadeInModena Travel è concept store e agenzia di viaggi ed eventi ‘taylor made’, su misura, per promuovere i prodotti e le unicità del territorio. Un modo per portare Modena nel mondo e il mondo a Modena. 

L’idea è la realizzazione del sogno di Laura Tancredi (nella foto) che oggi di questa realtà è ceo e founder. “Ho lavorato per 10 anni nel museo Pagani Automobili – spiega Tancredi – dove mi occupavo di gestire i visitatori e organizzare i tour. Interfacciandomi con turisti internazionali, mi sono accorta di quanto fosse difficile lavorare in coordinamento con le altre eccellenze della zona, non solo nel settore motori ma anche nel food. I visitatori, soprattutto coloro che non avevano molto tempo, mi chiedevano il merchandising di altri marchi automobilistici”.

In uno di quei momenti si è ‘accesa una lampadina’ per Laura: “Ho capito che dovevamo fare come in Germania, dove esistono collaborazioni tra le aziende per far trovare i prodotti Porsche negli shop Mercedes, e viceversa”. 

Dal sogno all’apertura, il percorso non è stato semplice, trattandosi di un esperimento mai osato prima in città. “Lo considero tuttora un salto nel vuoto – spiega la fondatrice – perché non c’è uno storico di questa esperienza e non ho garanzia che andrà come vorrei, che troverò consenso”.

Le premesse, intanto, sono più che buone: il turismo, post Covid, è continuamente aumentato e la stessa Tancredi conferma che l’estate 2022 ha segnato “un boom di presenze da tutto il mondo, non solo europei, ma tanti americani e persino australiani”. Viaggiatori casuali o di passaggio? “Direi di no: sono persone che desiderano conoscere proprio Modena, l’immagine di questa città ha ormai importanza internazionale”.

Giusto dunque promuovere quei marchi e prodotti che hanno contributo a questa fama positiva. 

Consigli per gli acquisti? “Fra i più richiesti, c’è naturalmente il merchandising Ferrari, dalle tazze agli zainetti, e i gadget Panini, che non è solo figurine, gift della Motor Valley e della Food Valley. Abbiamo inoltre una selezione di libri e magliette con illustrazioni 100% modenesi. Ed è tornata di moda anche la cartolina. Insomma – sintetizza Tancredi: – Modena è diventata un brand”. 

In vetrina, campeggiano i tortellini: “Siamo attenti a spiegare ai visitatori che i nostri non sono né ravioli né cappelletti: qui il formato originale è, appunto, il tortellino nato a Castelfranco Emilia e ne raccontiamo la storia”. 

Oltre al concept store, in questo luogo si possono prenotare e creare tour su misura, ideati in partnership con Villa La Personala, dimora tra le più antiche della zona e splendidamente restaurata dopo il terremoto di 10 anni fa. 

Un’anticipazione: “A breve apriremo un corner nella Villa per agevolare chi vi soggiorna e non ha il tempo sufficiente per visitare le aziende del modenese ma desidera ripartire con un ricordo o un gift”. 

MadeInModena è la meta ideale per chi non ha davvero troppo tempo da dedicare alla città, per questo è doveroso affidarsi a professionisti come Laurache sanno come offrire il meglio secondo le diverse esigenze, E, chissà, sarà utile per gli stessi modenesi più curiosi. 

Per il futuro, la ceo è concreta ma ricca di entusiasmo e idee: “Un passo alla volta, arriviamo a Natale e poi vediamo cos’altro mi verrà in mente”. 

source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code