Morta nel bagagliaio dell'auto in fiamme, era scomparsa da due giorni

Morta nel bagagliaio dell'auto in fiamme, era scomparsa da due giorni

I Carabinieri della Compagnia di Carpi e del Nucleo Investigativo stanno lavorando alacremente da ore per ricostruire quanto accaduto negli ultimi giorni ad Alice Neri, 32enne di Ravarino. Sarebbe infatti lei la giovane donna trovata morta ieri sera nel bagagliaio della sua auto. Il corpo si trovava nel bagagliaio del mezzo, quasi completamente consumato dalle fiamme, in una zona isolata nelle campagne di Concordia. Toccherà tuttavia alla Medicina Legale accertare l’identità in modo inequivocabile.

La macabra scoperta

Il ritrovamento è avvenuto ieri sera intorno alle ore 21, dopo che un cittadino ha notato il fumo che saliva al cielo in mezzo ad una macchia di vegetazione e ha allertato i soccorsi. L’auto si trovava in sosta su una strada sterrata, nei pressi del canale che interseca via Valdisole. Un’area di aperta campagna, fatta di strette stradine non asfaltate, dove hanno sede una serie di laghetti per l’itticoltura. Una zona estranea di fatto alla frequentazione, se non da parte di chi lavora nei campi o abita nelle poche case circostanti.

I Vigili del Fuoco hanno domato le fiamme dell’auto, un’utilitaria, poi la terribile scoperta e l’intervento dei Carabinieri. 

Sono stati immediatamente avviati accertamenti sul posto da parte dell’Arma, sotto il coordinamento del magistrato di turno, Claudia Natalini. Sul posto sono intervenuti i Ris per repertare ogni elemento utile all’inchiesta, con l’obiettivo di ricostruire l’esatta dinamica del rogo.

Le indagini, sentito il marito

Alice Neri risultava scomparsa da almeno due giorni. Era stato il marito a segnalare la sua assenza alle forze dell’ordine: su quanto accaduto non vi sono certezze e ovviamente la magistratura ha imposto il massimo riserbo sull’inchiesta.  L’uomo è stato informato della tragedia e accompagnato in caserma per essere sentito nel dettaglio circa l’accaduto.

Al momento sono aperte tutte le ipotesi investigative, da un gesto estremo fino a quella di un crimine violento.

source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code