Prima neve sul Cimone. Si aspetta l'inverno con l'incognita dei costi energetici

Prima neve sul Cimone. Si aspetta l'inverno con l'incognita dei costi energetici

Le temperature si sono abbassate repentinamente non solo nella pianura modenese, ma anche e soprattutto in quota. Il comprensorio del Cimone ha visto ieri il primo risveglio “bianco”, dopo che nella notte sono caduti in vetta circa 10 centimetri di neve.

La prima nevicata autunnale fa correre il pensiero verso l’apertura della stagione sciistica, cui non dovrebbe ormai mancare molto. Un momento molto atteso per il territorio e gli operatori turistici, dopo anni di difficoltà.

Il meteo non è tuttavia l’unica incognita che aleggia sull’apertura degli impianti sciistici. Anche per il comprensorio del Monte Cimome, infatti, c’è da superare lo scoglio dei costi energetici, che rappresentano un elemento importante per l’esercizio di bilancio.

Qualche giorno fa il presidente del Consorzio Cimone, Luciano Magnani, aveva dichiarato: “Le spese energetiche che lo scorso anno erano al 10% della gestione, quest’anno si prevedono al 30%. Nei prossimi giorni quindi valuteremo la situazione ed è possibile che vi siano piccoli aumenti degli ski-pass festivi, lasciando comunque invariato il costo degli skipass feriali. Anche gli orari di apertura degli impianti non avranno riduzioni. Uno sforzo non indifferente per garantire comunque l’apertura di tutte le nostre stazioni, grazie anche alla sensibilità dell’assessorato regionale al turismo, con ricadute positive su tutto l’Appennino”.

A ModenFiere, in occasione di Skipass 2022, sono state presentate anche le novità stagionali, per migliorare l’efficienza impiantistica ed il risparmio energetico. “I nuovi impianti d’innevamento programmato – spiega Magnani – consentiranno un risparmio del 30% di energia elettrica, producendo un 30% di neve in più nel solito tempo dei precedenti. Se prima occorrevano cinque giorni per preparare una pista, ora ne occorreranno tre. Entreranno poi in funzione tre nuovi ’gatti’ battipista che consentiranno forti risparmi anche sulle spese di gasolio”.

source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code