Spaccio e consumo di droga, diversi sequestri di bulbi di papavero da oppio

Spaccio e consumo di droga, diversi sequestri di bulbi di papavero da oppio

Si moltiplicano negli ultimi tempi i sequestri di bulbi di papavero da oppio, un tipo di droga abbastanza inusuale per i nostri territori. La segnalazione arriva dai Carabinieri della Compagnia di Carpi, che oltre alla città dei Pio gestiscono anche i comuni della Bassa modenesi. Territori in cui è forte la componente migratoria di cittadini provenienti dall’Asia (India, Pakistan e Bangladesh su tutti), in possesso dei quali sono stati trovati appunti i bulbi di questa pianta famosa in tutto il mondo per le sue proprietà.

Questo genere di bulbi si presta a diversi tipi di consumo. Può essere masticato, oppure sminuzzato e fumato, oppure ancora utilizzato come infuso. Le sue proprietà narcolettiche vengono dunque sfruttate dai consumatori in diversi modi e forniscono dipendenza.  

“Il problema della droga è ancora molto sentito – spiega il maggiore Stefano Covolo, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Carpi – anche se non genera così tanto allarme sociale come negli anni passati.  Nella realtà carpigiana e anche della Bassa effettuiamo sempre dei controlli, anche mirati, per contrastare il fenomeno, sia con personale in uniforme che in abiti civili. Finora abbiamo espletato circa una cinquantina di servii antidroga (da inio anno, ndr) e sono stati ottenuti buoni risultati, come ad esempio un sequestro importante di marijuana a Finale Emilia”.

“Vengono tenuti sempre sotto osservazione i parchi cittadini, che sono spesso luoghi di aggregazione di persone sia italiane che straniere che consumano sostanze all’aperto e creano una problematica di vivibilità – prosegue Covolo – Ci sono tanti piccoli episodi di minuto consumo, che vengono monitorati e segnalati alla Prefettura. Succede ormai a livello quasi giornaliero o quantomeno settimanale”: 

Oltre al già citato oppio, in questi ultimi mesi gli uomini dell’Arma della Compagnia di Carpi hanno sequestrato complessivamente circa 13 chili di marijuana, 350 grammi di hashish, 30 di cocaina ed una quantitò analoga di eroina. Completano il quadro 20 flaconi di metadone e 6 grammi di droghe sintetiche, spesso difficili da individuare e classificare.

source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code