"Sunday Punk", il nuovo format di musica live alla Centrale 66

"Sunday Punk", il nuovo format di musica live alla Centrale 66

Domenica 29 gennaio, a partire dalle ore 22, si svolgerà il concerto targato “Sunday Punk” presso Centrale 66, via Nicolò dell’Abate n.66, Modena. L’evento, in collaborazione con Punkadeka, Undernoise Modena Crew, The Abyss Booking and Promotion e Rebel Circle, vedrà sul palco i modenesi First Brawl ed i milanesi Lacittàdolente. L’ingresso è libero.


Formati nel 2014, i First Brawl sono un gruppo hardcore nato tra Modena e Bologna con membri di altre hardcore punk band dall’Italia: Guido, Vittorio, Riccardo e Nico. 

In questi due anni la band che ha suonato in giro per l’Italia, ha registrato un promo primo lungometraggio intitolato “Full of nothing”, pubblicato dalla Indelirium Records. 

Alla fine del 2015 Nico e Riccardo lasciarono la band per problemi personali e i First Brawl li rimpiazzarono con Adolfo e Manfro. 

Dopo il cambio di line-up First Brawl ricominciano a colpire di nuovo, con molti spettacoli ovunque e sempre con lo stesso stato d’animo nella vera musica hardcore Il suono della band è un mix di hardcore old & new school, ispirato da: Terror, Sick of It all, No Turning Back, Backfire!, Madball e To Kill. 





Dagli ultimi mesi del 2017, LACITTÀDOLENTE suona un mathcore diretto a raccontare il cuore implacabile e incessante della Grande Città che è fatta di mille persone con le loro storie che si  infrangono contro il marciapiede diventando acqua sporca.

Le musiche sono angolari, storte, dissonanti e in tempi dispari per accompagnare stridenti con i testi che ripetono ripetono ripetono ripetono ripetono ripetono ripetono ripe tono ripeton o ripe t ono ripetono r ipetono ripetono la realtà della città che li ospita.

Il primo album, Salespeople è 7 canzoni di un disagio che richiede una performance viscerale come il sound e la registrazione, diretta e senza abbellimenti.












source
Leggi la notizia integrale su: Modena Today

Contact to Listing Owner

Captcha Code